ATTRAVERSO LA SOGLIA

La chiave è in noi
 
PortaleCalendarioIndiceGalleriaFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 Edgar Cayce - Il profeta di Atlantide

Andare in basso 
AutoreMessaggio
halu
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 81
Età : 46
Data d'iscrizione : 27.02.08

MessaggioTitolo: Edgar Cayce - Il profeta di Atlantide   Gio Feb 28, 2008 9:51 pm

Nacque nel Marzo 1877, e divenne per caso quasi fortuito il veggente più famoso del secolo scorso. In giovane età - aveva circa 23 anni - fu colpito da una stranissima forma di raucedine che nessun medico riuscì a curare, e la sua voce si trasformò in un timido sussurro. Aveva, comunque, già da qualche tempo dato prova di essere al centro di fenomeni pressoché inspiegabili: se dormiva con la testa appoggiata su un libro, al risveglio ne conosceva perfettamente il contenuto.

Sulla base di questi singolarissimi fenomeni, fu spinto dalla sua famiglia stessa a tentare la strada dell'autoipnosi, per fugare - quantomeno - ogni dubbio circa l'origine psicologica della sua raucedine. La strada dell'autoipnosi, aprì a Cayce porte che nemmeno immaginava. Mentre era sotto ipnosi, la sua voce tornava perfetta ma, fatto più eclatante riusciva a parlare di argomenti che non conosceva affatto. Fu così, in una di queste sedute di autoipnosi, che Cayce si autodiagnosticò la causa del suo mutismo, utilizzando termini medici, così tecnici da poter essere utilizzati e compresi solo da uno specialista del settore, parlò anche dei rimedi che era necessario approntare per poterlo guarire. Inutile dire che al risveglio dallo stato di autoipnosi, Cayce non ricordò nulla, ne tantomeno comprese - una volta che gli venne presentato il resoconto di ciò che aveva detto - le parole che aveva pronunciato.

Le "letture" Cayce

Questo torpore indotto dall'autoipnosi e la sua facoltà di profetizzare in questo stato, gli fecero guadagnare il soprannome di Profeta Dormiente. Cayce continuò ad addormentarsi due volte al giorno per oltre 40 anni. In ognuna di queste sedute, forniva ciò che poteva essere definita una "lettura" inerente la vita di chi lo consultava. I suoi rimedi erano quasi sempre efficaci, e persone di ogni età e cultura cominciarono a fare file per consultare questo singolarissimo personaggio. Le letture" di Cayce, cominciarono ben presto a mettere in luce un aspetto particolare ed interessante. Esse non si riferivano solo ad eventuali malattie o patologia più o meno gravi patite da chi lo consultava, molte volte Cayce diagnosticava problemi di natura psicologica che non scaturivano a traumi presenti o tendenze ereditarie, ma si riferivano a vite passate.

Alcune profezie di Cayce

Edgar Cayce nelle sue numerose sedute, dettò tutta una serie di profezie che sebbene non sono state del tutto esatte, resta pur sempre il fatto che una parte elevata di queste si è avverata con una regolarità sconcertante. Disse che migliaia di anni fa il Nilo scorreva verso ovest, la notizia fece grande clamore, ma ancor più clamore fece l'affermazione di alcuni geologi che affermarono che ciò era esatto. In altre sedute affermò che il misterioso popolo degli Esseni un tempo si stanzio intorno alla zona del Mar Morto, fatto ormai ampiamente assodato dal ritrovamento, nel 1946, dei famosissimi rotoli del mar mar morto (noti anche come Manoscritti del mar Morto). Cayce fece anche previsioni nel campo della politica e previde, con successo, che ben due presidenti degli U.S.A. non avrebbero terminato il loro mandato quadriennale: si trattava senza ombra di dubbio di Kennedy e di Roosvelt. Certo resta un dubbio enorme, come mai Cayce nelle sue profezie risultò oltremodo vago circa le guerre mondiali o problemi di natura politica di ampio spessore? C'è chi vede in queste imprecisioni soltanto la prova che quella di Cayce fu solo una missione da compiere per conto di chissà quale popolo o civiltà perduta. Qualunque sia la verità - a tal riguardo - non può tuttavia tacersi che le "letture" di Cayce hanno fatto nascere una tendenza che mira a spiegare o provare l'esistenza di Atlantide, per troppo tempo, forse, ritenuta soltanto frutto di fantasia.

La vita secondo Edgar Cayce

Secondo Cayce, l'anima dell'uomo è eterna e soggetta alla reincarnazione. Sulla terra le anime vivrebbero diverse vite, allo scopo forse di migliorarsi. Alcune tracce delle vite passate, resterebbero comunque e sono quelle che Cayce individua di volta in volta e, tramite questa individuazione riusciva a dare a chi lo consultava preziosi consigli su come modellare la vita odierna. Questa concezione della vita di Cayce, è alla base di una ricerca che prende le mosse da un archivio di oltre 2500 "letture" di Cayce, tutte attentamente redatte e catalogate. Esse costituiscono anche una sorta di riferimento per curare determinate patologie individuate dal veggente e brillantemente risolte. L'importanza del lavoro di Cayce, va comunque oltre, molto oltre. Basta riflettere su un punto semplicissimo: Cayce riusciva a leggere ciò che un'anima era stata in una vita precedente, attraverso queste "letture" è possibile ricostruire, completandole con i dovuti collegamenti una storia del mondo antichissimo vista e raccontata, però, da testimoni oculari. Molte di queste "letture" hanno messo in luce degli aspetti cruenti della vita Romana o Greca, di cui magari non si aveva notizia, ma la ricchezza delle informazioni di prima mano fornita da Cayce sta tutta nelle rivelazioni che egli fa circa il continente perduto di Atlantide.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://attraversolasoglia.forumattivo.com
 
Edgar Cayce - Il profeta di Atlantide
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» PERCORSI DI FILOSOFIA CON I BAMBINI
» ATLANTIDE (ISOLA)
» ORACOLO DI ATLANTIDE 13 SCUDO
» IL PROFETA DI KAHLIL GIBRAN

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ATTRAVERSO LA SOGLIA :: Esoterismo e Spiritualità :: Sensitività e medianità-
Andare verso: