ATTRAVERSO LA SOGLIA

La chiave è in noi
 
PortaleCalendarioIndiceGalleriaFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 Il libro dei Mutamenti

Andare in basso 
AutoreMessaggio
fairyfaith
vice Admin
vice Admin
avatar

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 27.02.08

MessaggioTitolo: Il libro dei Mutamenti   Gio Feb 28, 2008 5:53 pm

E' senza dubbio, l'oracolo più antico del mondo. Sembra abbia origine circa 4.000/5.000 anni fa e fu portato in Occidente dai Gesuiti intorno al 1600. Ci vollero circa 300 anni prima che divenisse possibile interpretare il suo complesso linguaggio.
Il Libro dei mutamenti, I Ching, o più correttamente Yi jing, è stato considerato come il primo dei testi classici Cinesi sin dalla dinastia Han Occidentale. La matrice dell'I King è il guscio di tartaruga su cui gli antichi cinesi interpretavano i segni (o linee) che comparivano su esso, sia così come era, sia dopo averlo riscaldato.
Le linee che emergevano erano considerate di natura positiva, yang, quando non avevano interruzioni, e negative, yin, quando erano spezzate. Il valore di positivo e negativo era riferito alle due polarità universali e non alle valenze di buono o cattivo. Nella divinazione di conseguenza lo yang era il SI, lo yin, il NO.
L'imperatore FU HSI , mitico personaggio cinese, raggruppò in 8 trigrammi (gruppi di 3 linee intere o spezzate) i vari simboli della natura, dandogli anche una indicazione di un appartenente alla famiglia. Questi trigrammi sovrapposti uno all'altro diedero vita ad un totale di 64 esagrammi (gruppi di sei linee intere e spezzate) che rappresentano l'esperienza umana. Ognuno di essi ha un linguaggio proprio simbolico e poetico e fornisce indicazioni o consigli sulla situazione richiesta.

Come consultarli?
La consultazione dello I King va fatta in risposta ad uno specifico quesito, e tradizionalmente si effettua nei seguenti passi:

Si formula il quesito nel modo più chiaro possibile;
Con uno dei tre metodi previsti descritti di seguito si costruisce un esagramma, riga dopo riga. Ogni riga è numerata da uno a sei partendo dal basso; per ogni riga sono possibili quattro risultati (tradizionalmente numerati da 6 a 9), che indicano non solo il tipo di linea (yang o yin), ma anche se la linea è fissa o mobile, secondo la tabella seguente:

6: linea yin mobile (o vecchio yin)
7: linea yang fissa (o nuovo yang)
8: linea yin fissa (o nuovo yin)
9: linea yang mobile (o vecchio yang)

La risposta principale al quesito è rappresentata dalle varie parti di testo associato all'esagramma: la descrizione, il giudizio tradizionale, il commento confuciano, l'immagine descrittiva dell'esagramma.
Molto importante è anche il testo ed il relativo commento associato ad ognuna delle eventuali linee mobili (o linee per antonomasia: le linee fisse non vengono considerate) . Nel caso che siano presenti linee mobili, si consulta anche il testo associato all'esagramma che si ottiene da quello originario sostituendo tutte le linee mobili con il loro opposto; tale testo ha solo valore di ulteriore dettaglio.
I metodi di costruzione dell'esagramma sono tre:

I bastoncini: è il metodo più tradizionale, che consiste nel separare secondo precise regole un mazzo di 49 bastoncini, fatti con steli di millefoglio di circa trenta centimetri di lunghezza, finchè non resta che un mazzo di 6, 7, 8 o 9 bastoncini: ogni manipolazione genera così una linea. Le edizioni citate descrivono in dettaglio questo metodo, che è piuttosto complesso ma affascinante, soprattutto se eseguito secondo il cerimoniale previsto.
Le monete: per ogni linea si lanciano tre monete (possibilmente cinesi antiche, con un foro quadrato al centro); tre teste producono un sei; due teste e una croce: un sette; due croci e una testa: un otto; tre croci: un nove. In pratica: si somma un due per ogni testa e un tre per ogni croce.
Le tavolette: è il metodo meno usato; si usano sei tavolette ognuna delle quali ha una faccia completamente nera (yang) e una nera e bianca (yin); lanciando le sei tavolette, e raccogliendole in ordine di distanza da sè, si ottengono le sei linee dell'esagramma.
Con questo sistema non si ottengono linee mobili.

I Esagrammi e le monete
Gli esagrammi sono i seguenti:

1 Ch'ien
4 Meng
7 Shih
10 Lù
13 T'ung Jen
16 Yu
19 Lin
22 Pi
25 Wu Wang
28 Ta Kuo
31 Hsien
34 Ta Chuang
37 Chia Jen
40 Hsieh
43 Kuai
46 Sheng
49 Ko
52 Ken
55 Feng
58 Tui
61 Chung Fu
64 Wei Chi 2 K'un
5 Hsu
8 Pi
11 T'ai
14 Ta Yu
17 Sui
20 Kuan
23 Po
26 Ta Ch'u
29 K'An
32 Heng
35 Chin
38 K'uei
41 Sun
44 Kou
47 K'un
50 Ting
53 Chien
56 Lu
59 Huan
62 Hiao Kuo 3 Chun
6 Sung
9 Hsiao Ch'u
12 P'i
15 Ch'ien
18 Ku
21 Shih Ho
24 Fu
27 I
30 Li
33 Tun
36 Ming I
39 Chien
42 I
45 Ts'ui
48 Ching
51 Chen
54 Kuei Mei
57 Sun
60 Chieh
63 Chi Chi

Prima della revisione confuciana dell' I Ching gli aruspici cinesi solevano predire il futuro basandosi sull'osservazione delle forme presenti sui gusci delle tartarughe. Il retaggio di tale tradizione si ritrova nel metodo più moderno di divinazione delle tre monete.

Utilizzando tre monete uguali si decide quale lato rappresenti yin e quale yang, e si attribuisce un valore numerico a ciascun lato della moneta, ovvero 2 per yin e 3 per yang. Si effettua quindi una serie di 6 lanci e si sommano i valori ottenuti, ordinandoli progressivamente dal basso (primo posto) verso l'alto (sesto posto). Si valuterà il valore di ogni singola linea come segue:


2 + 2 + 2 = 6 linea spezzata mobile


3 + 2 + 2 = 7 linea intera fissa


3 + 3 + 2 = 8 linea spezzata fissa


3 + 3 + 3 = 9 linea intera mobile



La terminologia utilizzata vuole indicare, col termine di linea mobile, una linea "mutevole", ovvero che può mutare verso un tratto differente da quello nativo. Perciò, una linea spezzata mobile tende a divenire una linea intera fissa, e viceversa. Nell'interpretazione oracolare sono proprio questi tipi di linea a dare complessità al giudizio e a permettere la comprensione dell'evoluzione degli eventi, ovvero dei mutamenti. Infatti, si ponga che un lancio di monete generi un esagramma che abbia al primo posto una linea spezzata mobile: tale esagramma è solamente il punto di partenza da cui ogni cosa si evolve fino ad arrivare ad una situazione descritta dall'esagramma che abbia al primo posto una linea intera (l'evoluzione di una linea spezzata mobile) e le rimanenti linee identiche all'esagramma di partenza. L'esagramma di partenza andrà valutato per la sua immagine, la sua sentenza e il commento del duca di Chou alla linea risultata mutevole durante il lancio: l'esagramma di arrivo, invece, andrà valutato nella sua interezza fatta eccezione per la linea mutata, e da esso trae origine il consiglio oracolare vero e propro.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://ilcerchiomagico.forumattivo.com/; http://ilgiardinodellef
 
Il libro dei Mutamenti
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» I CHING - Il Libro dei Mutamenti
» dal libro "dimagrire x sempre...."
» Cerco libro per GRAMMATCA ITALIANA...URGENTE!!
» cerco libro per le vacanze con testo in stampato maiuscolo, classe prima primaria
» PROGETTO LETTURA / LIBRO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ATTRAVERSO LA SOGLIA :: Esoterismo e Spiritualità :: Divinazione e astrologia-
Vai verso: