ATTRAVERSO LA SOGLIA

La chiave è in noi
 
PortaleCalendarioIndiceGalleriaFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 Gli angeli...chi sono?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
fairyfaith
vice Admin
vice Admin
avatar

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 27.02.08

MessaggioTitolo: Gli angeli...chi sono?   Gio Feb 28, 2008 5:32 pm

L'Angelo, in molte tradizioni religiose, è un essere spirituale che assiste e serve Dio. E' un tramite tra noi e Lui, un Messaggero.
Il termine angelo, difatti, deriva dal greco "ánghelos", messaggero, (ed in particolare messaggero della divinità). Più precisamente, il termine ha origine dal latino "angelus" che solo a sua volta deriva dal greco "ánghelos".
Nelle Sacre Scritture gli Angeli sono descritti come esseri superiori agli uomini per saggezza, potenza, scienza, ma tuttavia inferiori a Dio, della cui corte ne fanno parte. Nella religione cattolica gli angeli sono creature di Dio; esse sono spirituali e incorporee, ma personali (dotate di intelligenza e volontà propria) e, tra gli esseri visibili, sono quelli con il più alto grado di perfezione. Assumono una dimensione fortemente cristologica, piochè essi annunciano Cristo, lo servono e ne sono messaggeri; creati fin dalla loro orgine in funzione del suo Regno.
La loro esistenza è una verità di fede confermata dalla Sacra scrittura e dalla sua tradizione religiosa e secondo una definizione di Sant'Agostino il termine angelo non definisce l'essere della creatura, bensì l'ufficio o il compito assegnato a loro da Dio.
La Chiesa cattolica riconosce tre arcangeli: Michele, Gabriele e Raffaele. Nella Bibbia, libro di Tobia, si legge che gli Arcangeli sono coloro che siedono alla presenza di Dio, ne contemplano la gloria e lo lodano incessantemente.

L'Arcangelo Michele, etimologicamente "Grandezza di Dio", è a capo delle schiere celesti. È lui che scaraventò Lucifero lontano dal Paradiso.

L'Arcangelo Gabriele, "Forza di Dio", si suppone lottò con Giacobbe (lotta con Dio, Genesi cap.32), rompendogli il femore, e gli diede il nome di Israele. Apparve alla Vergine Maria, annunciandole la nascita di Gesù (Annunciazione).

L'Arcangelo Raffaele, "Salvezza di Dio", è citato nel libro di Tobia, ed accompagnò Tobiolo nel viaggio in Mesopotamia per recuperare il denaro del padre, liberò Sara da un demonio e favorì il matrimonio di questa con Tobiolo. È spesso identificato come l'angelo custode per eccellenza.

Gli Angeli sono in totale 72 e sono suddivisi in 9 schiere angeliche. A capo di ognuna vi è un Arcangelo governatore.
Ogni Angelo Custode governa 5 gradi dello Zodiaco ed i 5 giorni dell’Anno corrispondenti a questi gradi. Si dice, infatti, che il giorno più propizio per invocare il proprio Messaggero è quello del proprio compleanno.
Gli Angeli vivono tra la quarta e quinta dimensione: prima rappresenta i piani astrali (superiore e inferiore), dove vive anche il nostro corpo spirituale, collegato al corpo fisico attraverso i chakra; la seconda, invece, è la dimensione degli Arcangeli, dove abitano anche gli angeli.
Essi sono autentica Luce, creature leggiadre e delicate, che agiscono verso di noi con Amore, sempre però avendo rispetto delle nostre scelte personali soggette al Karma individuale.
Ci esorteranno a comprendere gli errori e a capire la giusta via da intraprendere.


Le Schiere angeliche: Il Proprio Angelo

Coro dei Serafini (Arcangelo METATRON)

Nati tra il 21 e il 25 Marzo: Angelo Custode VEUIAH o EHYIAH
Nati tra il 26 e il 30 Marzo: Angelo Custode JELIEL
Nati tra il 31 Marzo e il 4 Aprile: Angelo Custode SITAEL
Nati tra il 5 e il 9 Aprile: Angelo Custode ELEMIAH
Nati tra il 10 e il 14 Aprile: Angelo Custode MAHASIAH
Nati tra il 15 Aprile e il 20 Aprile: Angelo Custode LELAHEL
Nati tra il 21 Aprile e il 25 Aprile: Angelo Custode ACHAIAH
Nati tra il 26 Aprile e il 30 Aprile: Angelo Custode CAHETEL

Coro dei Cherubini (Arcangelo RAZIEL)

Nati tra il 1 e il 5 Maggio: Angelo Custode HAZIEL
Nati tra il 6 e il 10 Maggio: Angelo Custode ALADIAH
Nati tra l’11 e il 15 Maggio: Angelo Custode LAUVIAH
Nati tra il 16 e il 20 Maggio: Angelo Custode HAHAIAH
Nati tra il 21 e il 25 Maggio: Angelo Custode YEZALEL
Nati tra il 26 e il 31 Maggio: Angelo Custode MEBAHEL
Nati tra il 1 e il 5 Giugno: Angelo Custode HARIEL
Nati tra il 6 e il 10 Giugno: Angelo Custode HEKAMIAH

Coro dei Troni (Arcangelo BINAEL)

Nati tra l’11 e il 15 Giugno: Angelo Custode LAUVIAH
Nati tra il 16 e il 21 Giugno: Angelo Custode CALIEL
Nati tra il 22 e il 26 Giugno: Angelo Custode LEUVIAH
Nati tra il 27 Giugno e il 1 Luglio: Angelo Custode PAHALIAH
Nati tra il 2 e il 6 Luglio: Angelo Custode NELCHAEL
Nati tra il 7 e l’11 Luglio: Angelo Custode YEIAYEL
Nati tra il 12 e il 16 Luglio: Angelo Custode MELAHEL
Nati tra il 17 e il 22 Luglio: Angelo Custode HAHEUIAH

Coro delle Dominazioni (Arcangelo HESEDIEL)

Nati tra il 23 e il 27 Luglio: Angelo Custode NITHAIAH
Nati tra il 28 Luglio e il 1 Agosto: Angelo Custode HAAIAH
Nati tra il 2 e il 6 di Agosto: Angelo Custode YERATEL
Nati tra il 7 e il 12 Agosto: Angelo Custode SEHEIAH
Nati tra il 13 e il 17 Agosto: Angelo Custode REIYEL
Nati tra il 18 e il 22 Agosto: Angelo Custode OMAEL
Nati tra il 23 e il 28 Agosto: Angelo Custode LECABEL
Nati tra il 29 Agosto e il 2 Settembre: Angelo Custode VASARIAH

Coro delle Potestà (Arcangelo CAMAEL)

Nati tra il 3 e il 7 Settembre: Angelo Custode YEHUIAH
Nati tra l’8 e il 12 Settembre: Angelo Custode LEHAHIAH
Nati tra il 13 e il 17 Settembre: Angelo Custode CHAVAQUIAH
Nati tra il 18 e il 23 Settembre: Angelo Custode MENADEL
Nati tra il 24 e il 28 Settembre: Angelo Custode ANIEL
Nati tra il 29 Settembre e il 3 Ottobre: Angelo Custode HAAMIAH
Nati tra il 4 e l’8 Ottobre: Angelo Custode REHAEL
Nati tra il 9 e il 13 Ottobre: Angelo Custode IEIAZEL

Coro degli Angeli Solari o Angeli Virtù (Arcangelo RAPHAEL)

Nati tra il 14 e il 18 Ottobre: Angelo Custode HAHAHEL
Nati tra il 19 e il 23 Ottobre: Angelo Custode MIKAEL
Nati tra il 24 e il 28 Ottobre: Angelo Custode VEULIAH
Nati tra il 29 Ottobre e il 2 Novembre: Angelo Custode YELAHIAH
Nati tra il 3 e il 7 Novembre: Angelo Custode SEHALIAH
Nati tra l’8 e il 12 Novembre: Angelo Custode ARIEL
Nati tra il 13 e il 17 Novembre: Angelo Custode ASALIAH
Nati tra il 18 e il 22 Novembre: Angelo Custode MIHAEL

Coro dei Principati (Arcangelo HANIEL)

Nati tra il 23 e il 27 Novembre: Angelo Custode VEHUEL
Nati tra il 28 Novembre e il 2 Dicembre: Angelo Custode DANIEL
Nati tra il 3 e il 7 Dicembre: Angelo Custode HAHASIAH
Nati tra l’8 e il 12 Dicembre: Angelo Custode IMAMIAH
Nati tra il 13 e il16 Dicembre: Angelo Custode NANAEL
Nati tra il 17 e il 21 Dicembre: Angelo Custode NITHAEL
Nati tra il 22 e il 26 Dicembre: Angelo Custode MEBAHIAH
Nati tra il 27 e il 31 Dicembre: Angelo Custode POYEL

Coro degli Angeli – Arcangeli (Arcangelo MICHAEL)

Nati tra il 1 e il 5 Gennaio: Angelo Custode NEMAMIAH
Nati tra il 6 e il 10 Gennaio: Angelo Custode YEIALEL
Nati tra l’11 e il 15 Gennaio: Angelo Custode HARAHEL
Nati tra il 16 e il 20 Gennaio: Angelo Custode MITZRAEL
Nati tra il 21 e il 25 Gennaio: Angelo Custode UMABEL
Nati tra il 26 e il 30 Gennaio: Angelo Custode IAHHEL
Nati tra il 31 Gennaio e il 4 Febbraio: Angelo Custode ANAUEL
Nati tra il 5 e il 9 Febbraio: Angelo Custode MEHIEL

Coro degli Angeli – Angeli (Arcangelo GABRIEL)

Nati tra il 10 e il 14 Febbraio: Angelo Custode DAMABIAH
Nati tra il 15 e il 19 Febbraio: Angelo Custode MANAKEL
Nati tra il 20 e il 24 Febbraio: Angelo Custode EYAEL
Nati tra il 25 e il 29 Febbraio: Angelo Custode HABUHIAH
Nati tra il 1 e il 5 Marzo: Angelo Custode ROCHEL
Nati tra il 6 e il 10 Marzo: Angelo Custode JABAMIAH
Nati tra l’11 e il 15 Marzo: Angelo Custode HAIAIEL
Nati tra il 16 e il 20 Marzo: Angelo Custode MUMIAH
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://ilcerchiomagico.forumattivo.com/; http://ilgiardinodellef
fairyfaith
vice Admin
vice Admin
avatar

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 27.02.08

MessaggioTitolo: Re: Gli angeli...chi sono?   Gio Feb 28, 2008 5:33 pm

Il giudaismo e il cristianesimo nascente distinguevano gli spiriti buoni, fedeli a Dio, e i malvagi, capitanati da Satana; tra i primi ponevano non solo gli Angeli propriamente detti, con gli Arcangeli, ma anche i Cherubini e i Serafini, e tra i secondi i demoni che, identificati con gli dei del paganesimo (il quale adorava le forze della natura), vennero a identificarsi in qualche modo con gli spiriti creduti animatori degli astri e degli elementi.
Da sant' Agostino si distinsero soltanto gli Angeli di Dio, in cielo, e i demoni di Satana, nell’inferno; per cui i nomi di Principati, Potestà, Virtù e Troni passarono a designare gli Spiriti Celesti. Ma sorse la questione della ragione di tali distinzioni e denominazioni nella Corte Celeste. Per lungo tempo i Padri rimasero divisi e incerti; anche perché non si sapeva precisare in che consistesse questa diversità di natura e quante e quali fossero le diversità di ufficio. Inoltre, i testi biblici che si riferiscono alle gerarchie angeliche non hanno carattere sistematico. Per san Girolamo, per esempio, i Cori erano sette, mentre sant’Ambrogio e san Gregorio Magno organizzano diversamente l’ordine gerarchico.
Portò chiarezza ed ordine in questa lo pseudo Dionigi Areopagita (possiamo dire che mentre i nomi dei singoli Ordini angelici derivano dalla tradizione biblica, l’organizzazione gerarchica è il frutto in gran parte della sistemazione dionisiana) con il De Caelesti hyerarchia, al quale fa riscontro il De ecclesiastica hyerarchia.
Da questo stesso si comprende come egli non concepisse la Gerarchia Celeste fondata sopra una diversità di natura tra gli spiriti, ma semplicemente, alla stessa guisa della gerarchia ecclesiastica, sopra la differenza del posto che essi occupano a seconda dell’ordine sacro di cui sono rivestiti, della scienza che posseggono e dall’azione che esercitano. Come cioè nella Chiesa la grazia e i doni di Dio si dispensano attraverso una scala discendente di tre gradini – l’episcopato, il presbiterio, il diaconato – così la pienezza della Vita e Luce Divina discende dal Cielo in Terra attraverso tre ordini, diviso ciascuno in tre gradi (nove in tutto), dei quali il più alto la riceve immediatamente da Dio, e ciascuno degli altri da quello che gli sta immediatamente sopra.
Sono per ordine discendente: Serafini, Cherubini e Troni; Dominazioni, Virtù e Potestà; Principati, Arcangeli e Angeli. Questa teoria, i cui princìpi, come tutte le altre dello pseudo Dionigi, si ricollegano a quelli neoplatonici, specie da Proclo, fu portata in Occidente da S. Gregorio Magno; poi, quando gli scritti dell’Areopagita furono tradotti in latino da Scoto Eriugena, fu universalmente ricevuta nella scolastica e passò nel linguaggio comune della Chiesa.

Possiamo intendere le Gerarchie Angeliche come i tramiti o i veicoli dell’emanazione del Pensiero Divino Creatore verso la manifestazione fisica del Creato.
Le schiere angeliche operano lungo il percorso della Creazione secondo il loro grado di Conoscenza e la loro Funzione: operano dal momento in cui la Volontà Divina "decide" fino alla manifestazione fisica di tale Volontà, secondo le Leggi a cui essi (e il Tutto) sono sottoposti.
Ogni singolo Coro e Ordine riceve dal livello superiore ed emana al livello inferiore quanto tali Leggi consentono: ciò permette alfine all’elemento creato di assumere una propria identità e caratteristiche proprie. Dai Serafini agli Angeli assistiamo dunque alla "solidificazione" della Volontà Creatrice: i primi ne saranno Puro Specchio, i secondi Custodi e Costruttori a livello fisico.

Serafini - Il loro nome significa Ardenti. Sono statici conservatori dell’energia divina increata; pur non conoscendo quella che sarà la Volontà Creatrice, essi reggono fra le loro mani l’energia primordiale e la rendono disponibile nel momento in cui dovrà canalizzarsi per manifestarsi.

Cherubini - Il loro nome significa Colui che prega. Ricevono l’onda del Pensiero Divino, e l’energia per realizzarlo, direttamente dai Serafini. Costituiscono l’elemento dinamico: in base al Progetto, distribuiscono e organizzano le leggi e le strutture dell’energia divina emanata. Per tale motivo, li conosciamo quali guardiani dell’Arca dell’Alleanza e della Porta del Paradiso.

Troni - Portatori della Giustizia di Dio, sovrintendono alla corretta collocazione nello spazio e nel tempo dell’elemento creato.

Dominazioni - Stabiliscono i confini entro i quali l’elemento creato potrà agire, nel pieno rispetto delle leggi statiche e dinamiche che i Cherubini hanno stabilito in precedenza. Confini entro cui la nuova creazione potrà muoversi interagendo con gli altri elementi creati, secondo un principio di generale armonia e in ottemperanza alle leggi universali.

Virtù - Dispensatori di Grazia, definiscono l’archetipo, in termini di qualità specifiche, dell’elemento creato. Stabiliscono pertanto le caratteristiche proprie dell’elemento: attribuiscono la forma, il colore, la dimensione, il profumo, la temperatura. Da questo momento in poi l’elemento è pronto per scendere nei piani della materia, manifestandosi, sia esso un fiore o una galassia.

Potenze o Potestà - Caricano l’elemento creato dell’energia vitale più adatta alla sua specie. Praticamente formano i suoi corpi sottili, infondono il "prana", modellano l’aura che permetterà l’espressione del Sé e difendono dall’attività eversiva delle forze maligne.

Principati - Sono i protettori delle manifestazioni religiose e di culto che stabiliscono e conservano i legami tra creature e Creatore; costituiscono il ponte tra la manifestazione materiale e l’essenza spirituale.

Arcangeli - Custodiscono gli archetipi dello specifico elemento creato, collocato all’interno di una specie. Sovrintendono direttamente all’attività degli Angeli posti a custodia di ogni singolo elemento. Il termine Arcangelo è composto e deriva dal greco essere a capo e messaggero.

Angeli - Sono i Custodi delle singole entità, siano queste esseri umani, appartenenti ai regni vegetale e minerale, oppure oggetti costruiti dall’uomo. Inoltre sono i Costruttori delle forme all’interno dei quattro elementi e dell’etere cosmico che li contiene. In pratica, si occupano di mantenere correttamente saldo nella materia il Progetto Divino lasciando all’Uomo la possibilità, tramite il libero arbitrio, di far progredire ed evolvere tale Progetto. La categoria degli Angeli è dunque quella più vicina agli esseri umani ed opera direttamente sulla loro natura energetica.


La Tradizione dei Nomi Angelici si dice che provenga dalla Cabala (o anche Cabalah, Kabala, Kabbala, Qabalah), termine che significa conoscenza, ricezione, rivelazione. Più precisamente, il termine QBLH, Qabalah, deriva da QBL, Quibel "ricevere", cioè ciò che viene tramandato per trasmissione orale e che diventa "tradizione".
E' una raccolta di testi mistici, frutto della cultura ebraica, per lo più sono segreti e in parte trasmessi oralmente da una generazione all’altra di maestri e di studiosi: può essere definita come la dottrina esoterica ebraica.
Dio permea e contiene tutto l'Universo o gli universi. Essendo Dio infinito, la mente umana non può assolutamente contenerlo e comprenderlo. Il Dio universale è troppo grande per noi; noi conteniamo una piccola scintilla divina.
Per giustificare la sua esistenza e per poter far comprendere a noi uomini una parte della verità, la Divinità divenne attiva tramite dieci intelligenze, chiamate Sephiroth, emanate da essa come raggi di luce da una sola lampada.
Nell'Albero della Vita ci sono le dieci Sephira.
Le Sefirot corrispondono ad importanti concetti metafisici, a veri e propri livelli all’Interno della Divinità. Esse sono anche associate alle situazioni pratiche ed emotive attraversate da ognuno di noi, nella vita quotidiana.
L’Albero della Vita è il programma secondo il quale si è svolta la creazione dei mondi ed è il cammino di discesa lungo la quale le anime e le creature hanno raggiunto la loro forma attuale. Esso è anche il sentiero di risalita, attraverso cui l’intero creato può ritornare al traguardo cui tutto anela.
Dopo aver perso lo stato paradisiaco del Giardino dell’Eden, l’umanità non ha più accesso diretto all’Albero della Vita. Come dice la Bibbia, la via che conduce all’Albero è guardata da una coppia di Cherubini, due angeli armati di una spada fiammeggiante. Ciò però non significa che la via sia del tutto inaccessibile. Secondo la tradizione orale, i due Cherubini possiedono l’uno un volto maschile e l’altro un volto femminile. Essi rappresentano le due polarità fondamentali dell’esistenza, così come si esprimono sui piani più elevati della consapevolezza.
Con il graduale ravvicinamento e riunificazione di tali principi, questi angeli cessano di essere i "Guardiani della soglia", il cui compito consiste nell’allontanare tutti coloro che non hanno il diritto di entrare, e diventano invece i pilastri che sostengono la porta che ci riconduce al Giardino dell’Eden. La loro stessa presenza serve da indicazione e da punto di riferimento per quanti stanno cercando di ritornare a Casa.
Non si tratta però di un lavoro facile. I due Cherubini hanno in mano una spada fiammeggiante a doppio taglio. Tra le molte altre cose, essa simboleggia la distruzione dei due Templi di Gerusalemme. Subito dopo la distruzione del secondo Tempio, lo Zohar (Libro dello Splendore) fu rivelato al mondo, e con esso venne data la descrizione dell’Albero della Vita.
Le spade dei Cherubini si trasformano in due coppie di ali incrociate in alto, e insieme definiscono l’arco posto al di sopra del portale d’entrata al giardino dell’Eden: la Cinquantesima Porta della Conoscenza, "la Porta del Signore, attraverso la quale vengono i giusti". Essi diventano così i Cherubini che sovrastavano l’Arca dell’Alleanza, l’uno con un volto maschile, l’altro con un volto femminile.
Sull'Albero della Vita i dieci Sephirot sono congiunti da 22 sentieri, designati dalle ventidue lettere dell'alfabeto ebraico; ad essi corrispondono i 22 Arcani Maggiori dei Tarocchi.



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://ilcerchiomagico.forumattivo.com/; http://ilgiardinodellef
 
Gli angeli...chi sono?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ATTRAVERSO LA SOGLIA :: Esoterismo e Spiritualità :: Angeli e Spiriti guida-
Andare verso: